Valutazione ambientale, autorizzazioni e contributi

14.10.20

MODIFICHE ALLA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AUTORIZZATORIO UNICO REGIONALE

 

L'art. 50, comma 1, lett. o) del DL 16 luglio 2020, n. 76 c.d. decreto Semplificazioni, convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, L. 11 settembre 2020, n. 120 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 14 settembre 2020, n. 228, S.O. ed entrata in vigore il giorno successivo), ha apportato alcune modifiche alla disciplina del procedimento autorizzatorio unico regionale di cui all'art. 27 bis del d.lgs.152/2006.
In particolare sono state modificate le tempistiche previste per le verifiche preliminari, la consultazione pubblica e il termine per la conclusione della conferenza di servizi, come di seguito evidenziate.

1) alla presentazione dell’istanza di PAUR, il termine a disposizione dell’autorità competente per la verifica dell’avvenuto pagamento degli oneri dovuti e la comunicazione per via telematica alle amministrazioni e agli enti interessati dell’avvenuta pubblicazione della documentazione nel sito web è stato ridotto da 15 a 10 giorni;
2) il termine per la consultazione pubblica è stato ridotto da 60 a 30 giorni;
3) il termine il termine per la conclusione della conferenza di servizi è stato ridotto da 120 giorni a 90 giorni

Le norme in materia ambientale, contenute nell'art. 50, si applicheranno a partire dal trentesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore della legge di conversione (15/09/2020) ossia dal 15/10/2020.