Le acque riconosciute come acque di sorgente sono oggetto di specifica concessione.
cos'è
L’interesse a questa risorsa riguarda la fascia montana, pedemontana e parte della pianura.
La risorsa viene captata da sorgente o da pozzo, si tratta di acque minerali naturali che hanno caratteristiche chimico fisiche particolari e, eventualmente, proprietà favorevoli alla salute.
Attualmente in Regione sono vigenti una quindicina di concessioni minerarie per lo sfruttamento della risorsa minerale e termale.
Le acque riconosciute come acque di sorgente, oggetto di specifica concessione sono destinate al consumo umano, devono venir imbottigliate alla sorgente allo stato naturale e mantenere le loro caratteristiche chimiche fisiche costanti nel tempo.
 
a chi richiedere l'autorizzazione
La Regione cura l’istruttoria tecnica per il rilascio dei permessi di ricerca e concessioni minerarie.
Va preventivamente verificato con il Servizio di valutazione dell’impatto ambientale di questa Amministrazione, se sussiste la necessità di sottoporre il progetto di ricerca alla verifica di assoggettabilità alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale.
Il permesso di ricerca, necessario per l’avvio dei lavori, viene rilasciato dall’ Ufficio per le attività minerarie e le risorse geotermiche del Servizio geologico della Direzione centrale ambiente energia e politiche per la montagna, a seguito di apposita istanza corredata da piano topografico, relazione geomineraria e il programma dei lavori. Sono requisiti essenziali il possesso delle capacità tecnica e economica.
Lo sfruttamento della risorsa può essere effettuato una volta ottenuta la concessione mineraria.  Il titolo viene rilasciato dall’ Ufficio per le attività minerarie e le risorse geotermiche del Servizio geologico della Direzione centrale ambiente energia e politiche per la montagna, a seguito di apposita istanza corredata da piano topografico, relazione geomineraria e il programma dei lavori. Sono requisiti essenziali l’idoneità tecnica ed economica a condurre  l'impresa e il riconoscimento dalla risorsa termo-minerale da parte del competente ministero.