La legge regionale n.2/2017entrata in vigore il 13.4.2017, disciplina in via transitoria la raccolta funghi per l’anno 2017, e le modalità per il versamento del corrispettivo annuale
 

La legge regionale n.2/2017, stabilisce le modalità di versamento per l’anno 2017, di un corrispettivo annuale da parte di coloro, residenti e non residenti in Regione, che sono già in possesso dell’autorizzazione alla raccolta, dando anche la possibilità di fare salvi i versamenti eventualmente già effettuati.

La riforma degli enti locali, che ha comportato la soppressione delle Province, delle Comunità montane e l’istituzione delle Unioni Territoriali Intercomunali (UTI), ha reso necessaria l’approvazione di una disciplina transitoria, nelle more della predisposizione di un nuovo testo legislativo organico in materia di funghi, già in fase avanzata di predisposizione.

 

Istruzioni per chi ha già l’autorizzazione alla raccolta e NON ha fatto alcun versamento per il 2017

Chi vuole raccogliere funghi nel 2017 può scegliere se:

  • Esercitare la raccolta in tutto il territorio regionale

In tal caso, il versamento va fatto attraverso un bollettino postale da compilare secondo le seguenti modalità


conto corrente postale n.
euro

 

persona che vuole esercitare la raccolta

 

intestato a

 

causale

 

85770709

50

residente in Regione

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio di Tesoreria

cap. 747/E – codice fiscale della persona che vuole esercitare la raccolta

100

NON residente in Regione

L’interessato, durante la raccolta, deve portare con sé l’autorizzazione alla raccolta e la ricevuta del versamento.
Per il resto, la raccolta avverrà secondo le modalità, i limiti e i divieti stabiliti dalla legge regionale n.12/2000 e cioè secondo le regole già seguite negli anni precedenti.

 

  • Esercitare la raccolta solo entro la perimetrazione dell’UTI di residenza

In tal caso l’interessato deve versare all’UTI di residenza la somma di 25 euro secondo le modalità stabilite dall’UTI medesima.
La raccolta può avvenire in tutti i Comuni che rientrano nel perimetro dell’UTI, compreso quello dei Comuni che non vi abbiano ancora aderito.

L’interessato, durante la raccolta, deve portare con sé l’autorizzazione alla raccolta e la ricevuta del versamento.

Per il resto, la raccolta avverrà secondo le modalità, i limiti e i divieti stabiliti dalla legge regionale 12/2000 e cioè secondo le regole già seguite negli anni precedenti.

Di seguito sono riportate le modalità di pagamento che le UTI comunicano alla Regione.

Denominazione UTI Comuni compresi nel relativo perimetro Modalità di versamento del corrispettivo
UTI del Canal del Ferro - Val Canale Chiusaforte, Dogna, Malborghetto -Valbruna, Moggio Udinese, Pontebba, Resia, Resiutta, Tarvisio Il versamento può essere effettuato secondo una delle seguenti modalità:
1) bonifico bancario con codice IBAN
IT 23 T 05336 6410 0000035364804
intestato a: UTI DEL CANAL DEL FERRO E VAL CANALE DI PONTEBBA
causale: RACCOLTA FUNGHI 2017
2) versamento su conto corrente postale
n. 1035794005
intestato a: U.T.I. DEL CANAL DEL FERRO E VAL CANALE DI PONTEBBA
causale: RACCOLTA FUNGHI 2017
UTI del Gemonese Artegna, Bordano, Gemona del Friuli, Montenars, Trasaghis, Venzone Versamento mediante bonifico bancario con codice IBAN
IT 09 L 01030 63640 000001376165
intestato a:
BANCA MONTE PASCHI DI SIENA – FILIALE DI ARTEGNA - Tesoriere dell’Unione Territoriale Intercomunale (UTI) del Gemonese
causale: RACCOLTA FUNGHI 2017
UTI Mediofriuli

 Basiliano, Bertiolo, Camino al Tagliamento, Castions di Strada, Codroipo, Lestizza, Mereto di Tomba, Mortegliano, Sedegliano, Talmassons, Varmo


Versamento mediante bonifico bancario con codice IBAN
IT 29 X 05336 63660 000035370688
intestato a:
BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. – FILIALE DI BASILIANO – Tesoriere dell’Unione Territoriale Intercomunale (UTI) Mediofriuli
causale: RACCOLTA FUNGHI 2017
 
UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane

 Andreis, Arba, Barcis, Castelnuovo del Friuli, Cavasso Nuovo, Cimolais, Claut, Clauzetto, Erto e Casso, Fanna, Frisanco, Maniago, Meduno, Montereale Valcellina, Pinzano al Tagliamento, Sequals, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Travesio, Vajont, Vito d’Asio, Vivaro

Versamento su conto corrente postale
n. 001035918356
intestato a:
U.T.I. delle valli e delle Dolomiti friulane - Maniago
causale: RACCOLTA FUNGHI 2017
 

 

 

Ritorna all'indice

Istruzioni per chi ha già l’autorizzazione alla raccolta e ha già versato il corrispettivo annuale per il 2017 sulla base delle “vecchie zone di raccolta” entro il 13.04.2017 
 

Si possono verificare due diverse situazioni:

  • il versamento è stato effettuato prima dell’entrata in vigore della legge regionale da parte di un residente o un non residente per almeno 2 zone di raccolta.

L’interessato può: raccogliere in tutto il territorio regionale e deve solo portare con sé, durante la raccolta, l’autorizzazione e la ricevuta del versamento;

 

  • il versamento è già stato effettuato prima dell’entrata in vigore della legge regionale da parte di un residente o un non residente per 1 sola zona di raccolta.

L’interessato può scegliere:

    • se vuole raccogliere in tutto il territorio regionale, deve versare la necessaria differenza e portare con sé, durante la raccolta, l’autorizzazione alla raccolta e le ricevute del versamento (quella relativa alla zona di raccolta e quella alla Regione.

Il versamento alla Regione deve avvenire secondo le seguenti modalità


conto corrente postale n.
euro

 

persona che vuole esercitare la raccolta

 

intestato a

 

causale

 

85770709

25

residente in Regione

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio di Tesoreria

cap. 747/E – codice fiscale della persona che vuole esercitare la raccolta

40

NON residente in Regione

 

    • se vuole raccogliere solo nella zona per cui ha già effettuato il versamento, l’interessato: può raccogliere nella relativa zona e deve solo portare con sé, durante la raccolta, l’autorizzazione e la ricevuta del versamento

Ritorna all'indice

Comuni  che rientrano nelle “vecchie zone di raccolta”

Per memoria si elencano i Comuni  che rientrano nelle “vecchie zone di raccolta”

 

ZONA DI RACCOLTA

 

Comuni compresi nel relativo perimetro

 

Ex Comunità montana della
Carnia

 

(corrisponde esattamente alla UTI DELLA CARNIA)

Amaro, Ampezzo, Arta Terme, Cavazzo Carnico, Cercivento, Comeglians, Enemonzo, Forni Avoltri, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Lauco, Ligosullo, Ovaro, Paluzza, Paularo, Prato Carnico, Preone, Ravascletto, Raveo, Rigolato, Sauris, Socchieve, Sutrio, Tolmezzo, Treppo Carnico, Verzegnis, Villa Santina, Zuglio

Ex Comunità montana del
Friuli Occidentale

Andreis, Arba, Aviano, Barcis, Budoia, Caneva, Castelnovo del Friuli, Cavasso Nuovo, Cimolais, Claut, Clauzetto, Erto e Casso, Fanna, Frisanco, Maniago, Meduno, Montereale Valcellina, Pinzano al Tag.to, Polcenigo, Sequals, Spilimbergo, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Travesio, Vajont, Vito d’Asio, Vivaro

Ex Comunità montana del
Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale

Artegna, Bordano, Chiusaforte, Dogna, Forgaria nel Friuli, Gemona del Friuli, Malborghetto Valbruna, Moggio Udinese, Montenars, Pontebba, Resia, Resiutta, Tarvisio, Trasaghis, Venzone

Ex Comunità montana del
Torre, Natisone e Collio

Attimis, Capriva del Friuli, Cividale del Friuli, Cormons, Dolegna del Collio, Drenchia, Faedis, Gorizia, Grimacco, Lusevera, Magnano in Riviera, Mossa, Nimis, Povoletto, Prepotto, Pulfero, San Floriano del Collio, San Leonardo, San Lorenzo Isontino, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Tarpana, Tarcento, Torreano

Ex Provincia di Gorizia

Doberdò del lago, Farra d’Isonzo, Fogliano – Redipuglia, Gradisca d’Isonzo, Grado, Mariano del Friuli, Medea, Monfalcone, Moraro, Romans d’Isonzo, Ronchi dei Legionari, Sagrado, Savogna d’Isonzo, San Canzian d’Isonzo, San Pier d’Isonzo, Staranzano, Turiaco, Villesse

Ex Provincia di Trieste
(corrisponde esattamente alla UTI GIULIANA)

Aurisina, Duino, Morupino, Muggia, San Dorligo della Valle, Sgonico, Trieste,

Provincia di Udine

Aiello del Friuli, Aquileia, Bagnaria Arsa, Basiliano, Bertiolo, Bicinicco, Buja, Buttrio, Camino al Tagliamento, Campoformido, Campolongo – Tapogliano, Carlino, Cassacco, Castions di Strada, Cervignano del Friuli, Chiopris-Viscone, Codroipo, Colloredo di Monte Albano, Corno di Rosazzo, Coseano, Dignano, Fagagna, Fiumicello, Flaibano, Gonars, Latisana, Lestizza, Lignano Sabbiadoro, Majano, Manzano, Marano Lagunare, Martignacco, Mereto di Tomba, Moimacco, Mortegliano, Moruzzo, Muzzana del Turgnano, Osoppo, Pagnacco, Palazzolo dello Stella, Palmanova, Pasian di Prato, Pavia di Udine, Pocenia, Porpetto, Pozzuolo del Friuli, Pradamano, Precenicco, Premariacco, Ragogna, Reana del Rojale, Remanzacco, Rive D'Arcano, Rivignano – Teor, Ronchis, Ruda, San Daniele del Friuli, San Giorgio di Nogaro, San Giovanni al Natisone, San Vito al Torre, San Vito di Fagagna, Santa Maria La Longa, Sedegliano, Talmassons, Tavagnacco, Terzo d'Aquileia, Torviscosa, Treppo Grande, Tricesimo, Trivignano Udinese, Udine, Varmo, Villa Santina, Villa Vicentina, Visco

Ex Provincia di Pordenone

Azzano Decimo, Brugnera, Casarsa della delizia, Chions, Cordenons, Cordovado, Fiume Veneto, Fontanafredda, Morsano al Tagliamento, Pasiano di Pordenone, Porcia, Pordenone, Prata di Pordenone, Pravisdomini, Roveredo in Piano, Sacile, San Giorno della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, San Quirino, San Vito al Tagliamento, Sesto al Reghena, Valvasone – Arzene, Zoppola

Ritorna all'indice