L’Ufficio studi faunistici è una struttura stabile del Servizio caccia, risorse ittiche e biodiversità (Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali).
La struttuta, istituita con Delibera della Giunta Regionale del 19/12/2003 n. 4102, opera nel settore della gestione faunistica con funzioni tecnico-scientifiche (art. 4, LR 6/2008), assolte a suo tempo dal soppresso Istituto faunistico regionale.
In particolare realizza progetti comunitari, studi e monitoraggi, esprime pareri  tecnico-scientifici anche in materia venatoria e propone interventi per migliorare lo stato faunistico e ambientale o per mitigare l’impatto provocato dalla fauna selvatica. Promuove infine corsi, incontri, convegni e pubblicazioni per una migliore diffusione delle conoscenze.

PROGETTI REALIZZATI

LIFE ARCTOS Conservazione dell'orso bruno: azioni coordinate per l'areale alpino ed appenninico - 2011/2014

Monitoraggi delle specie Natura 2000

Censimento annuale degli uccelli acquatici svernanti in regione

Piano d’azione interregionale per la conservazione dell’Orso bruno nelle Alpi centro-orientali - 2007

Gestione sostenibile transfrontaliera delle risorse faunistiche - 2004/2008

ANSER Ruolo ecologico delle zone umide per la sosta e lo svernamento degli uccelli acquatici nell'Adriatico settentrionale - 2005/2008

Progetto pilota di gestione del Cinghiale nelle provincie di Pordenone e Udine - 2005/2009


PUBBLICAZIONI

Salvaguardia dell'Erpetofauna nel territorio di Alpe-Adria - giugno 2012

La laguna di Marano e Grado: un mosaico di biodiversità, un patrimonio da preservare - 2015

Le specie cacciabili - 2011

Grandi carnivori e ungulati - ristampa 2010 (esaurito)

Il Fischione - 2009

La Lepre - 2009

La Volpe - 2009 (esaurito)

L'Orso bruno - 2009

Il Cormorano - 2009

Il Cinghiale - 2009

Salvaguardia dell'Erpetofauna nel territorio di Alpe-Adria - 2007