La varietà fisiografica della regione e la sua posizione geodinamica, dall'arco alpino all'ambiente costiero, favoriscono la predisposizione del territorio a una molteplicità di vulnerabilità e pericolosità naturali. Aalcune si presentano nelle forme più imponenti e gravi (terremoti, frane e inondazioni), altre meno conosciute e contenute di cui, vista la vastità e la varietà dell'argomento in oggetto, verrà proposta una sintetica e non esaustiva descrizione, quale strumento divulgativo per la conoscenza, per la pianificazione e prevenzione del nostro territorio.

Infatti non c’è prevenzione senza conoscenza dei fattori scatenanti, quindi per una visione e un’azione coordinata delle principali criticità naturali del nostro territorio fisico regionale è doverosa una sintesi della vulnerabilità naturale, o intrinseca, ovvero della fragilità dello stesso, tramite l'analisi di tutte le aree a potenziale criticità geologica, geotematica e idraulica come la subsidenza, la trasgressione marina, le aree in erosione, le aree in depressione marina assoluta, i sinkhole, i dissesti idrogeologici e idraulici.

A fini prettamente divulgativi verso il grande pubblico il servizio Geologico e il servizio Difesa Suolo della Regione hanno realizzato un sunto della situazione regionale partendo dalla descrizione dell’evento e supportando il tutto con la cartografia tematica di riferimento, sempre però nel rispetto della definizione tecnica dei termini e dei fenomeni.