Il 30 luglio presso il Palazzo della Regione nell’ambito del progetto Alterenergy del programma IPA Adriatico si è tenuto un workshop con i Comuni beneficiari del progetto Alterenergy   per presentare i risultati finali del progetto. Tra questi ci sono stati sei bilanci energetici, tre Piani di azione per l’Energia Sostenibile (PAES) e tre aggiornamenti dei PAES, degli studi di fattibilità per la realizzazione di centraline idroelettriche.

  

  

I beneficiari della pianificazione energetica sviluppata nell’ambito  progetto Alterenergy sono stati i Comuni di Forni di Sopra, Cavazzo Carnico, Verzegnis, Amaro, Fagagna e Palmanova.
Durante la discussione sono emerse delle proposte da parte dei Comuni alla Regione in materia di efficienza energetica, certificati bianchi e ruolo delle ESCO.
Si è discusso a lungo anche sul rilancio della filiera a biomasse forestali e sulla necessità di rilanciare i consorzi forestali come elemento fondamentale per garantire un uso sostenibile di lungo periodo delle biomasse locali.

  

   

Nel pomeriggio sempre nell’ambito del progetto Alterenergy si sono tenute due tavole rotonde a cui hanno partecipato rappresentanti del Cosint di Tolmezzo, del Consorzio Industriale Ponte Rosso, il Sindaco e l’Assessore all’energia del Comune di Verzegnis , il referente del Patto dei sindaci per la Conca Tolmezzina sig. Marco Pascolini,  Silvia Stefanelli della Direzione ambiente ed energia  e la Società Ecuba srl affidataria di un contratto per i servizi energetici nell’ambito del medesimo progetto.
Durante l’incontro si è discusso dei Gruppi di Acquisto Solidale per l’Energia (GASE) e di metodi innovativi di finanziamento delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico, come l’azionariato diffuso nella Regione.