la Regione dalla A alla Z

pareri in materia di codice regionale dell'edilizia

la raccolta strutturata dei pareri della Regione sulle disposizioni in materia edilizia
pareri in materia di codice dell'edilizia
20.09.2010
Vigilanza e sanzioni

Applicazione delle sanzioni pecuniarie del Capo VI e rinvio alla LR 1/1984


Quesito
Diverse Amministrazioni hanno chiesto delucidazioni in ordine alla corretta applicazione delle sanzioni pecuniarie previste dal Codice regionale dell'edilizia, alla luce della norma finale di rinvio contenuta nell'articolo 65, comma 2, LR 19/2009 che dispone espressamente, per quanto non disciplinato dal capo VI in materia di sanzioni amministrative, l'applicazione della legge regionale 17 gennaio 1984, n. 1 (Norme per l’applicazione delle sanzioni amministrative regionali).

Parere

Come chiarito dal competente Servizio qualità della legislazione, semplificazione e coordinamento delle riforme del sistema istituzionale regionale della Direzione centrale funzione pubblica, si rileva preliminarmente che non sussiste alcun conflitto tra le previsioni della LR 19/2009 con la LR 1/1984 in quanto le medesime, sotto il profilo delle sanzioni amministrative, sono complementari.

In particolare, la legge regionale 1/1984 è una legge di procedura, che disciplina il procedimento per l'applicazione delle sanzioni amministrative, nel rispetto dei principi generali della legge 689/1981, mentre la legge 19/2009 è una legge di settore che al capo VI, in tema di vigilanza e sanzioni, prevede fattispecie e entità delle sanzioni e correttamente non disciplina le procedure di applicazione delle stesse.


Ciò premesso, anche alla luce dell'espressa disposizione di rinvio di cui all'art. 65, comma 2, LR 19/2009, la LR 1/1984 trova applicazione per tutto quanto non disciplinato in tema di sanzioni dal Codice regionale dell'edilizia e, in particolare, relativamente al procedimento per l'applicazione delle stesse le disposizioni in materia di accertamento e contestazione della violazione con le procedure di cui l'articolo 4 della LR 1/1984, nonchè la facoltà di avvalersi delle disposizioni di cui l'articolo 7 della medesima mediante il pagamento della sanzione in misura ridotta.