La Regione a Bruxelles

13.02.20

Focus su dinamiche del mercato del lavoro e su Intelligenze Artificiali

Bruxelles, 13 febbraio 2020 - L' Intelligenza Artificiale (Artificial Intelligence - AI) ormai permea quasi ogni ambito della nostra realtà quotidiana e può costituire una leva importante per il miglioramento economico e sociale delle nostre vite. Lo sviluppo dell' AI ed il suo inserimento nei sistemi di produzione della nostra economia è, inoltre, oggetto di ricerca e argomento di accesi dibattiti da diversi decenni...
 
Relativamente a queste tematiche, il 5 febbraio scorso, il think tank europeo Bruegel ha ospitato nella sua sede a Bruxelles una conferenza dal titolo “La quantità e la qualità del lavoro nell’era delle intelligenze artificiali”, potendo contare sul contributo di Carl Frey, direttore del programma sul futuro del lavoro presso l’Oxford Martin School e autore del libro “Technology trap: capital, labour and power in the age of automation” (Princeton University Press, 2019), Robert Atkisnon, presidente della Information Technology and Innovation Foundation, Anna Byhovskaya, senior policy advisor presso la Commissione consultiva sindacale dell’OCSE, e Daniel Samaan, economista presso l’Organizzazione internazionale per il lavoro.

Le tematiche principali emerse dal dibattito hanno riguardato principalmente i rischi legati alla polarizzazione e alla concentrazione del lavoro in cluster , la necessità di comprendere la portata del cambiamento tecnologico che stiamo attraversando, le categorie di occupazione ad alto rischio di automatizzazione e le politiche da adottare per garantire una transizione giusta, dei cui benefici possano godere quante più persone possibile.

Il panel nel complesso ha parlato a favore dell’ adozione di nuove tecnologie e dell’importanza della ricerca e dell’innovazione come fattore fondamentale per il rilancio della crescita economica in Europa, senza tuttavia mancare di sottolineare quali possono essere le possibili criticità e di invocare un coinvolgimento trasversale di governi, istituzioni, società civile, cittadini, imprese, associazioni sindacali e di categoria nel processo di implementazione delle Intelligenze Artificiali nei sistemi di produzione e di distribuzione dei nostri mercati.