la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Regione a Bruxelles

Thu Oct 11 08:00:00 CEST 2018

Senza riforme e cambiamenti, l'UE rimarrà irrilevante per la gran parte dei suoi cittadini

Bruxelles, 11 ottobre 2018 – Secondo un sondaggio commissionato da Friends of Europe, nell’ambito del progetto # EuropeMatters, gli europei si dimostrano scettici sul futuro dell’Unione europea.

Oltre un terzo degli europei chiede maggiore trasparenza sul modo in cui l'UE spende il denaro e il 41% vorrebbe poter votare sulle politiche europee. Ciò nonostante, il 41% dei giovani sotto i 35 anni si dimostra favorevole all’Unione europea e pensa che la loro vita sarebbe peggiore senza di essa. Alla domanda sullo scopo principale dell’UE, il 31% dei partecipanti ha scelto "Market Maker": un'UE che migliora la crescita economica degli stati membri, il 27% ha risposto “Value Setter": un'Unione europea che promuove valori e democrazia in tutta Europa, il 22% ha scelto "Global Balancer": un'Unione Europea che dà all'Europa una voce più importante negli affari mondiali e Il 10% ha scelto "Transacter": un'Unione Europea che limita la propria attenzione a un mercato libero per beni e servizi in Europa.

Tuttavia, il 90% degli europei non vorrebbe ‘meno Europa’, ma un’Europa diversa, più attenta ai temi che stanno a cuore ai cittadini, come la pace, nuovi posti di lavoro e la lotta al cambiamento climatico. I risultati inoltre mostrano che vi è coerenza tra le opinioni dei cittadini, a prescindere dall'età, dal genere, dall'istruzione e dalle divisioni urbane o rurali. Con l’a vvicinarsi delle elezioni del Parlamento europeo, l’UE potrebbe prendere spunto da questo sondaggio che ha coinvolto oltre 10.000 cittadini su come recuperare la credibilità e la fiducia dei cittadini, e diminuire la percezione del deficit democratico.