la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Regione a Bruxelles

05.08.19

Lanciata consultazione su priorità biennio 2021-22 del nuovo Programma Digital Europe

Bruxelles, 05 agosto 2019 - La Commissione europea ha appena lanciato una consultazione pubblica su Digital Europe 2021-2027, il Programma che prevede importanti investimenti nel settore delle tecnologie digitali, prefissandosi l’obiettivo di migliorare la competitività dell’E uropa nell’economia digitale globale ed aumentarne conseguentemente l’autonomia tecnologica.

I diversi input che la Commissione riceverà tramite questa consultazione pubblica, saranno utilizzati per orientare meglio i progetti che verranno finanziati da Digital Europe, attraverso la redazione di Programmi di Lavoro (Work Programme) e bandi (Call for proposals) nel corso del primo biennio di entrata in vigore del Programma (2021-2022).

Si sollecita, in particolare, la partecipazione alla consultazione da parte delle PMI e delle Grandi Imprese, delle Pubbliche Amministrazioni (PPAA) a vari livelli, degli enti di ricerca ed università, delle ONG, delle associazioni di cittadini e dei cittadini privati. La scadenza per poter accedere alla consultazione è fissata il 25/10/2019.

----------------------

In questo contesto, si segnala che al momento è disponibile sul sito dell'Ufficio di collegamento una scheda sinottica relativa al prossimo Programma Digital Europe, che verrà gestito dalla Commissione europea con decorrenza dal primo gennaio 2021. Sebbene alcuni degli elementi della proposta non siano al momento confermati, la scheda costituisce un'ottima fonte di informazione e confronto sulle iniziative che verranno proposte per il futuro periodo programmatico (2021-2027) in settori molto rilevanti per la Commissione europea e connotati da un'elevata strategicità.

Nello specifico, il  Programma Digital Europe mira a sostenere la trasformazione digitale della società europea, consentendo alle imprese ed ai cittadini europei di poter beneficiare dei suoi innumerevoli vantaggi in termini di rapidità, interattività, connettività. Dotato di uno stanziamento provvisorio di circa 9,2 miliardi di euro per il periodo 2021-2027, identifica alcune priorità d'intervento come segue: (i) High Performance Computing (HPC); (ii) Artificial Intelligence (AI); (iii) Cybersecurity and Trust ; (iv)  Advanced Digital Skills ; (v) diffusione ottimale delle nuove tecnologie digitali ed inter-operatività.

Per maggiori informazioni in merito, si rinvia alla scheda consultabile in calce.