la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Regione a Bruxelles

Mon Jan 29 09:00:00 CET 2018

UE-Giappone: in scadenza i termini per candidarsi alla missione cluster ICT

Bruxelles, 29 gennaio 2018 - Scadono il 22 febbraio 2018 i termini per la presentazione delle candidature per prendere parte alla missione ICT di promozione dell'internazionalizzazione delle PMI attraverso la cooperazione tra cluster UE/Giappone che avrà luogo a Tokyo dal 7 al 10 maggio 2018, a margine dell’evento “ Japan IT week”.

Durante la fiera i fortunati partecipanti selezionati avranno la possibilità di prendere parte a riunioni “ business to business” con numerosi stakeholder giapponesi. Per massimizzare le opportunità di partnership, si potranno esporre i propri prodotti nello stand del Centro UE-Giappone e, un giorno prima della fiera, verrà organizzato un evento con la finalità di stringere partenariati d'affari. Un mese prima della missione, inoltre, verrà organizzata dal centro UE-Japan una riunione online pre-partenza.Alcuni interpreti saranno a disposizione per permettere la comunicazione con potenziali partner giapponesi. Inoltre, il Centro UE-Giappone fornirà materiale pubblicitario/promozionale in lingua in giapponese per promuovere i prodotti europei.

Tra i settori principali presi in esame dalla missione (focus specifico): Intelligenza Artificiale (AI), Gestione dei Big Data, Automazione del processo robotico (RPA), Tecnofinanza / soluzioni di Asset Management, Internet delle cose (IoT), Comunicazione “Machine to Machine” (M2M), Cybersicurezza e tecnologie integrate.

Tra i beneficiari, i cluster e le PMI aventi sede in Unione Europea o Paesi partner COSME. Anche le imprese di grandi dimensioni possono partecipare, ma la priorità verrà data alle prime. I soggetti interessati devono essere cittadini di uno Stato membro UE o di un paese partner COSME o essere impiegati in una società a maggioranza azionaria UE o avente sede in Paese partner del Programma COSME, devono essere supportati dal proprio datore di lavoro, avere una buona conoscenza della lingua inglese e avere comprovata esperienza nel settore industriale, priorità viene data alle PMI , per le Grandi Imprese (GI) è prevista la partecipazione in via residuale. massimo è di 25 partecipanti ammessi alla formazione.