La Regione a Bruxelles

01.06.20

OSC: 14 milioni di euro di finanziamenti per contribuire al raggiungimento degli SDGs

Bruxelles, 01 giugno 2020 - L'Ufficio EuropeAid della Commissione europea ha di recente pubblicato un invito a presentare proposte rivolto alle Organizzazioni della Società Civile (OSC) con lo scopo di promuovere il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs), la cui scadenza è fissata al 07 luglio 2020 (co-finanziamento dell'ordine del 60%-90% delle spese eleggibili).

Il bando si inserisce all'interno di un Programma che mira a promuovere un ambiente favorevole alla società civile, una partecipazione significativa e strutturata delle Organizzazioni della Società Civile (OSC) alle politiche interne dei Paesi partner, e mira al contempo ad aumentare la capacità delle OSC locali di svolgere il loro ruolo in qualità di attori indipendenti dello sviluppo. Esso integra pienamente l'impulso del nuovo orientamento europeo sullo sviluppo per allineare le politiche e le azioni dell'UE agli Obiettivi dell'Agenda 2030.

Più nello specifico, gli obiettivi sono stati classificati in due categorie:
- iniziativa contro le disuguaglianze, che comprende tre lotti diversi (uno per ogni area geografica di riferimento);
- prevenzione e lotta contro l’estremismo violento, che costituisce il quarto lotto.

I candidati devono specificare a quale lotto fa riferimento la propria candidatura nel titolo del progetto presentato.

Di seguito verranno elencati brevemente i lotti e le caratteristiche di ognuno di essi:
Lotto 1 – Iniziativa contro le disuguaglianze: America Latina e Caraibi. A livello regionale/globale, l'iniziativa intende contribuire ad affrontare i flussi finanziari illeciti, l'evasione fiscale e il suo impatto sulle disparità di reddito e di patrimonio. A livello di Paese, gli obiettivi specifici sono i seguenti:
Messico - contribuire ad affrontare le disuguaglianze di reddito e di ricchezza legate al genere, all'origine etnica e all'accesso alle risorse naturali;
Colombia - supporto per affrontare le disuguaglianze di reddito e di ricchezza come contributo al processo di pace.
Lotto 2 - Iniziativa contro le disuguaglianze: Africa. A livello regionale/globale, l'iniziativa intende contribuire ad affrontare i flussi finanziari illeciti, l'evasione fiscale e il suo impatto sulle disparità di reddito e di patrimonio. A livello di Paese, gli obiettivi specifici sono i seguenti:
Sud Africa: contribuire ad affrontare le disuguaglianze di reddito e di ricchezza legate ai diritti fondiari, compresa la riforma agraria, e all'accesso alle risorse naturali come l'acqua per l'agricoltura
Kenya: contribuire ad affrontare le disuguaglianze di reddito e di patrimonio legate alla politica fiscale (compresi gli incentivi fiscali come le esenzioni fiscali).
Lotto 3 - Iniziativa contro le disuguaglianze: Asia-Pacifico. A livello regionale/globale: contribuire ad affrontare i flussi finanziari illeciti, l'evasione fiscale e il suo impatto sulle disparità di reddito e di patrimonio. A livello di Paese, gli obiettivi specifici sono i seguenti:
Indonesia: contribuire ad affrontare le disuguaglianze di reddito e di ricchezza legate al genere
India: contribuire ad affrontare le disuguaglianze di reddito e di ricchezza affrontate dai cosiddetti “manual scavengers” (solo negli stati del Maharashtra e del Madhya Pradesh).
Lotto 4 - Prevenzione e lotta contro l’estremismo violento. A livello generale, si intende contribuire a sviluppare la capacità delle organizzazioni firmatarie degli Accordi quadro di partenariato di contribuire ad affrontare l’estremismo violento attraverso il sostegno alle iniziative locali, regionali e globali. Tra gli obiettivi specifici, l'istituzione di un hub di OSC con un segretariato insediato a Bruxelles che consenta una tempestiva e stretta collaborazione con la Direzione generale per la cooperazione internazionale e lo sviluppo (DG DEVCO) e, se necessario, anche con altre Direzioni generali competenti dell'Unione Europea, il rafforzamento della collaborazione, della cooperazione e del networking tra gli attori della società civile intorno all'agenda sulla prevenzione e lotta all’estremismo violento. Inoltre, il bando sostiene il rafforzamento delle capacità delle OSC di prevenire e contrastare l'estremismo violento attraverso il sostegno a iniziative condotte a livello locale nei settori della ricerca, educazione, religione, donne e giovani, media, foreign fighters, disimpegno e reintegrazione. Oltre alla  massimizzazione dello spazio per le OSC per contribuire alla prevenzione e alla lotta all’e stremismo violento, il bando mira altresì a sostenere la creazione di uno spazio di dialogo, incontri, workshop, formazione tra gli attori coinvolti, quali il settore privato, le piattaforme e le reti locali e regionali, le organizzazioni internazionali, gli esperti prevenzione e lotta all’estremismo violento e altre OSC.

I partecipanti devono prendere in considerazione come includere nelle proprie proposte il principio " leave no one behind" e garantire che le attività raggiungano gli individui e le comunità più vulnerabili ed emarginati, attraverso un approccio basato sul riconoscimento dei diritti individuali e collettivi.

Le istanze trasversali da prendere in considerazione nella progettazione delle proposte includono:
- diritti umani
- parità di genere
- ambiente

Sono state individuate due categorie di beneficiari del finanziamento:
- il richiedente principale (Lead Partner -LP), ovvero un'Organizzazione della Società Civile regionale e/o globale di firmataria di un Accordo quadro di partenariato con la Commissione europea al fine di attuare il piano strategico definito dal suddetto Accordo quadro direttamente responsabile della preparazione e della gestione dell'azione con il o i co-richiedenti e gli enti affiliati;
- il co-richiedente, che deve un'Organizzazione della Società Civile.

La scadenza del bando, come anticipato, è fissata al 07/07/2020.