la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Regione a Bruxelles

20.05.19

Lancio del IV invito del Programma Interreg Europa Centrale per 10 milioni di euro

20 maggio 2019, Bruxelles - Si è tenuto qualche giorno fa, presso la Rappresentanza Italiana presso l'UE (ITALRAP), un incontro che ha posto l'accento sulla nuova Call for proposals  (con scadenza il 05/07/2019) del Programma Interre Central Europe, l'iniziativa che promuove la coesione e la cooperazione tra le frontiere in Europa.

Scopo principale dell'invito è  aumentare l'impatto della cooperazione transnazionale a livello di regioni centrali europee. 

Provvisto di una dotazione finanziaria di circa 246 milioni di euro, il Programma sostiene il miglioramento delle capacità in termini di sviluppo regionale innovativo, la riduzione del monossido di carbonio, la tutela e la protezione delle risorse naturali e culturali, il trasporto e la mobilità sostenibile  in un quadro di cooperazione transnazionale. Nello specifico, questo bando è volto a sostenere in via sperimentale il coordinamento e la capitalizzazione dei risultati tra i progetti di Interreg Europa Centrale 2020 e gli altri Programmi ad accesso diretto dell'UE.

Dotato di un budget di 10 milioni di euro, il bando sostiene - in genere all' 80% - le proposte che si concentrano su almeno area tematica tra quelle individuate (i. industria 4.0 & ADMA; ii.  social enterpreneurship ; iii.  energia; iv. mobilità e qualità dell'aria; v. cambiamenti climatici; vi. patrimonio culturale; vii. migliore accessibilità regioni periferiche e di confine), coordinando e portando a frutto i  risultati derivanti dai progetti già finanziati da parte del Programma Interreg Central Europe (min. 2) e da altri fondi (min. 1) a gestione diretta dell'UE (p.es. Orizzonte 2020, VII PQ; LIFE; CEF, Europa Creativa, ecc.).  

A tal fine, le proposte possono essere presentate dalle Autorità nazionali, regionali e locali - con inclusione dei GECT ex art. 2(16)  del Regolamento (EU) No 1303/2013 -, dalle entità private (con inclusione delle aziende e delle PMI) e dalle Organizzazioni Internazionali. Il partenariato consorziale deve essere composto almeno da 3 entità provenienti da almeno 3 diversi Paesi con almeno 2 partner che abbiano sede in una regione che fa parte del Programma. Inoltre, Aalmeno il 50% del partenariato deve essere già stato coinvolto in uno degli 85 progetti pre-selezionati in seno al Programma Central Europe i cui risultati debbano essere sfruttati. Infine, il progetto deve includere altresì almeno un partner  che abbia ottenuto un finanziamento diretto  da parte dell'UE, in virtù dello specifico sfruttamento dei risultati da parte della partnership che potrebbe essere ricondotto a tale sinergia.