Le finalità

Perseguire standard sempre più elevati nel campo della promozione della salute e della prevenzione per i cittadini del FVG, contrastando gli stili di vita inadeguati. Incrementare i servizi di assistenza primaria ponendo particolare attenzione alle fasce deboli della popolazione.

Le azioni strategiche

Note illustrative dell’attuale fase di monitoraggio delle azioni del Piano

Nell’attuale fase di consuntivazione sono stati rendicontati gli interventi relativi agli anni 2014, 2015 e 2016, ovvero gli interventi già avviati che si concluderanno in annualità successive. La data di riferimento dell’ultimo monitoraggio è il 31 dicembre 2016. Nel caso di azione comprendente più interventi, il commento relativo all’azione è il risultato della sintesi degli interventi che la compongono. Per ogni azione viene indicato sinteticamente lo stato di realizzazione corredato da brevi note esplicative. Le singole azioni strategiche vengono presentate con i tradizionali cruscotti direzionali secondo le seguenti modalità:
- nel caso di azione i cui interventi sono stati ultimati ovvero sono in avanzata fase di realizzazione, la lancetta del cruscotto direzionale è posizionata sulla parte verde;
- nel caso di azione in corso di svolgimento senza ritardi o criticità, la lancetta del cruscotto direzionale è posizionata sulla parte gialla;
- nel caso di azione in ritardo o che riscontra particolari criticità, la lancetta del cruscotto direzionale è posizionata sulla parte rossa;
- l’azione che verrà avviata in annualità successive o in fase di avviamento per motivi di tempistica è colorata di grigio. Sono altresì grigie le azioni che sono state riprogrammate (ossia gli interventi che le componevano sono stati spostati in altre azione oppure non verranno svolti per cambiamenti esterni all'Amministrazione regionale: cambiamenti normativi, modifiche delle strategie politiche, attività delegate ad altro Ente, ecc.) o di cui è stata già richiesta la riprogrammazione.
 

 

azione note stato
Redigere il Piano Regionale della Prevenzione, con approccio innovativo e coinvolgendo attori esterni al sistema sanitario Azione realizzata nei precedenti anni della legislatura completata
Promuovere un sistema intersettoriale di prevenzione e promozione della salute tra il Servizio Sanitario, l’ARPA, i Comuni e le Università Azione realizzata nei precedenti anni della legislatura completata
Contrastare gli stili di vita non salutari e prevenire il carico sociale delle malattie croniche, sinergicamente tra sanità pubblica e mondo esterno al Servizio sanitario regionale Azione completata in corso di esecuzione
Potenziare il Distretto socio-sanitario come punto di riferimento di tutto il sistema per l’assistenza primaria  Azione realizzata nei precedenti anni della legislatura completata
Mettere in rete i medici di medicina generale per aumentare gli orari di accessibilità degli ambulatori (fino alla copertura sulle 12 ore)  Azione realizzata nei precedenti anni della legislatura completata
Estendere ulteriormente l’assistenza domiciliare integrata e l’infermiere di comunità Azione riprogrammata riprogrammata
Stendere il piano delle cure palliative Azione completata in corso di realizzazione
Operare in favore della prevenzione delle patologie odontoiatriche in età pediatrica e delle persone vulnerabili e non protette, compatibilmente con le risorse disponibili Azione realizzata nei precedenti anni della legislatura completata
Organizzare un Centro di prenotazione e pagamento on line e aumentarne l’accessibilità da parte di tutto il sistema Azione completata in corso di esecuzione
Promuovere la medicina di genere Azione completata in corso di esecuzione
Sviluppare interventi di comunicazione per il coinvolgimento attivo del cittadino nel SSR Azione completata in fase di ultimazione
Integrazione farmacie nell'ambito del Servizio Sanitario Regionale Azione completata completata

 

Strutture organizzative interessate

Il contesto

Secondo i risultati dell’indagine multiscopo condotta dall’Istat, nel 2016 l’82,7% dei residenti del FVG di 14 anni o più considera positivamente (buono o molto buono) il proprio stato di salute; rispetto al 2015 il dato peggiora di 1 punto percentuale. Coloro che invece dichiarano di godere di un cattivo stato di salute sono stati pari al 16% (+0,7%).
Le persone che dichiarano di avere una o due malattie croniche è diminuita dal 59,2% del 2015 al 57,5% del 2016 risultato leggermente migliore di quello del Nord-Est e di quello nazionale. La patologia prevalente non è più la “artrosi e artrite”, di cui soffre il 13,9% dei corregionali e che è diminuita del -2,9%, ma l’ipertensione, che interessa il 15,8% della popolazione (+0,8% in un anno).
Dopo il raro decremento avutosi nel 2015 la speranza di vita alla nascita è nuovamente in crescita ed è pari a 80,3 anni per i maschi e a 85,4 per le femmine; il gap di genere rimane invariato a 5,1 anni. A 65 anni la speranza di vita è pari a 19 anni (+0,4) per i maschi e a 22,7 per le donne (-0,7).
L’effettiva realizzazione della speranza di vita è subordinata al controllo dei cosiddetti “fattori di rischio”, tra cui il fumo, l’abuso di alcol e l’obesità. Nel 2015 il 18,5% dei cittadini ultra-quattordicenni del FVG dichiarava di essere fumatore (-1,1% rispetto al dato nazionale). L’obesità interessava invece il 9,8% della popolazione (-1,2% rispetto al 2014) mentre il 45,8% della popolazione di 11 anni di età o più dichiara di consumare alcool fuori dai pasti (+5,7% in un anno). Un’importanza non minore per la salute è rivestita dall’attività fisica: in Regione il 26,2% dei residenti dichiara di non svolgere alcun tipo di sport o di attività fisica (il dato nazionale è superiore di 13 punti percentuali).