Le finalità

Rafforzare le potenzialità scientifiche del FVG, favorendo la collaborazione tra sistema della ricerca e sistema industriale e valorizzando le risorse umane ad elevata qualificazione. Accrescere il ruolo e la visibilità nazionale ed internazionale dei centri di ricerca presenti in regione. Promuovere la divulgazione tecnico-scientifica, l’innovazione e l'eccellenza, incoraggiando anche i rapporti internazionali.

Le azioni strategiche

Note illustrative dell’attuale fase di monitoraggio delle azioni del Piano

Nell’attuale fase di consuntivazione sono stati rendicontati gli interventi relativi agli anni 2014, 2015 e 2016, ovvero gli interventi già avviati che si concluderanno in annualità successive. La data di riferimento dell’ultimo monitoraggio è il 31 dicmebre 2016. Nel caso di azione comprendente più interventi, il commento relativo all’azione è il risultato della sintesi degli interventi che la compongono. Per ogni azione viene indicato sinteticamente lo stato di realizzazione corredato da brevi note esplicative. Le singole azioni strategiche vengono presentate con i tradizionali cruscotti direzionali secondo le seguenti modalità:
- nel caso di azione i cui interventi sono stati ultimati ovvero sono in avanzata fase di realizzazione, la lancetta del cruscotto direzionale è posizionata sulla parte verde;
- nel caso di azione in corso di svolgimento senza ritardi o criticità, la lancetta del cruscotto direzionale è posizionata sulla parte gialla;
- nel caso di azione in ritardo o che riscontra particolari criticità, la lancetta del cruscotto direzionale è posizionata sulla parte rossa;
- l’azione che verrà avviata in annualità successive o in fase di avviamento per motivi di tempistica è colorata di grigio. Sono altresì grigie le azioni che sono state riprogrammate (ossia gli interventi che le componevano sono stati spostati in altre azione oppure non verranno svolti per cambiamenti esterni all'Amministrazione regionale: cambiamenti normativi, modifiche delle strategie politiche, attività delegate ad altro Ente, ecc.) o di cui è stata già richiesta la riprogrammazione.
 

 

azione note stato
Definire una strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente Azione completata in corso di esecuzione
Utilizzare i fondi europei per sostenere il capitale umano nel sistema universitario e della ricerca Azione riprogrammata riprogrammata
Sostenere attività di sviluppo dei distretti tecnologici e valorizzazione dei cluster tecnologici nazionali (CTN) Azione completata in ritardo in corso di esecuzione
Supportare le attività istituzionali dei principali enti di ricerca e del sistema universitario regionale Azione in fase di ultimazione in fase di realizzazione
Valorizzare strumenti capaci di incidere sulle strategie di sviluppo delle imprese per garantire il trasferimento delle conoscenze dal mondo scientifico a quello produttivo Azione completata completata
Supportare il Coordinamento degli enti di ricerca con indirizzi alla programmazione annuale delle attività del Coordinamento regionale Azione completata in corso di esecuzione
Sostenere i parchi scientifici e tecnologici regionali (PST) e gli incubatori d’impresa Azione completata in ritardo ultimata con ritardo
Partecipare a bandi comunitari riguardanti il settore ricerca e attuare progetti finanziati con fondi comunitari  Azione realizzata nei precedenti anni della legislatura completata

 

Strutture organizzative interessate

Il contesto

Il sistema della conoscenza in FVG si compone di:
- 3 università: Università degli Studi di Trieste, Università degli Studi di Udine e SISSA Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati. Durante l’a.a. 2015/16 gli iscritti erano
29 mila, suddivisi equamente tra i due Atenei; rispetto all’anno precedente si è avuto un calo del 2,5%. I laureati del 2015 sono invece stati 5.896 (il 4,8% in meno rispetto al 2014); il 58% dei neolaureati è costituito da femmine;
- 2 conservatori di musica: Giuseppe Tartini di Trieste e Jacopo Tomadini di Udine;
- 4 parchi scientifici e tecnologici: Area Science Park di Trieste, che è il principale parco del FVG, con 92 imprese e istituzioni di ricerca insediate e oltre 2.400 ricercatori; il Polo Tecnologico di Pordenone con 64 imprese (47 in più rispetto al 2014); il Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli di Udine con 25 imprese e il Centro di Innovazione Tecnologica di Amaro gestito dal Consorzio Innova FVG con 12 imprese;
- circa una cinquantina di istituti di ricerca di livello nazionale e internazionale;
- più di 10 mila ricercatori provenienti da tutto il mondo.
Si individuano in FVG 2 distretti tecnologici: il distretto di biomedicina molecolare, di cui risulta ente gestore CBM-Centro di biomedicina molecolare scarl, e il distretto delle tecnologie marittime, di cui risulta ente gestore Mare Technology Cluster FVG scarl.
Il Coordinamento degli Enti di Ricerca (CER), che mette in rete centri di ricerca nazionali e internazionali (attualmente una cinquantina), gli atenei e i parchi scientifici presenti in FVG, mira ad intensificare i collegamenti tra le istituzioni scientifiche e il settore industriale del FVG.