la Regione dalla A alla Z Chiudi

Il Friuli Venezia Giulia per Pasolini

Tue Dec 01 08:28:00 CET 2015

Presentazione della copia anastatica di "Il sogno di una cosa"

Comune di San Vito al Tagliamento
dicembre 2015

Nel mese di dicembre esce la copia anastatica della prima edizione de “ Il sogno di una cosa” pubblicata nel ‘62 da Garzanti con una sovracoperta di Fabio Bianconi.
Abbozzato alla fine degli anni '40 quando Pasolini era ancora in Friuli, racconta i fatti le manifestazioni, le lotte dei braccianti e dei contadini sanvitesi nel 1948 per l’applicazione del lodo De Gasperi.
Una pagina di storia, un affresco di una società contadina dove confluiscono ideali, trasformazioni, aspirazioni che sembrano dare significato al titolo scelto da Pier Paolo Pasolini, Il sogno di una cosa, tra le pagine è più belle e significative del Novecento in lingua italiana, che parlano a tutto tondo del Friuli , della sua terra e dei suoi uomini.
Prefazione di Nico Naldini con scheda storica sulla fortuna del romanzo; 1000 copie numerate su concessione dell’ editore Garzanti con autorizzazione di Graziella Chiarcossi.